Pubblicato il

Dieta o alimentazione equilibrata?

Dal greco, il significato letterale del termine è
modo di vivere” .
Dalla antica medicina greca significava l’insieme delle norme di vita (alimentazione, attività fisica, riposo, ecc) atte a mantenere o promuovere lo stato di salute. Oggi il termine ha assunto un significato molto più limitato, cioè quello di “regime alimentare qualitativamente e quantitativamente limitato o definito”.  (dizionario Treccani)

Quindi “dieta” dovrebbe essere la quotidiana, corretta assunzione delle sostanze nutrizionali,  in quantità adeguata e bilanciata, necessarie alle necessità biologiche e nutrizionali (bisogni nutrizionali). Ma “nutrirsi” adeguatamente non è semplicemente questo e va oltre ai meri calcoli di calorie e peso. Come già sottolineato il nostro stile alimentare contribuisce e determina la nostra qualità della vita e le nostre scelte alimentari, sono  influenzate da innumerevoli fattori.

E’ preferibile contrapporre al concetto di “dieta” il concetto di “alimentazione equilibrata” che, a differenza della prima,
◢ non ha un “inizio” e una “fine”,
◢ non prevede sacrifici, privazioni e rinunce,
◢ non prevede una preparazione dei cibi completamente diversificata dal resto della nostra famiglia o gruppo sociale,
◢ non prevede  l’assunzione  di cibi “particolari”  a volte di difficile reperibilità,
ma cerca di adattarsi in modo congruo e consono alle nostra vita quotidiana, salvaguardando i gusti
e il piacere per la tavola e per quanto possibile le abitudini e i ritmi di vita.

Il concetto di alimentazione equilibrata è molto più simile al significato originario del termine dieta.