Pubblicato il

Prova costume ovvero dimagrire per l’estate

mafalda-8

“Prova costume?”
“Ecco appunto, sai dove danno ripetizione?”

Inutile nasconderci ci siamo, amiamo il sole ma allo stesso tempo lo odiamo, e in questo periodo si aprono di solito 2 opzioni:

◢  Ci rinuncio, decido che mi piaccio come sono e mi godo sole e vestiti leggeri, l’importante è che mi sento serena con me stessa e basta.Con questa opzione si aprono tantissime varianti da una sincera e gratificante soddisfazione di se che implica uno stato di benessere molto più che accettabile al compromesso, rimandando una decisione o il cambiamento necessario a un momento migliore. In questo caso il benessere personale è al limite dell’accettabile, probabilmente con giorni migliori e altri peggiori, che si accompagnano a tentativi di alimentazione attenta o con l’acquisto di qualche tisana o prodotto purificante, drenante o che dovrebbe aiutare a sostenere una dieta ipocalorica. A volte aggiungo qualche passeggiata in più.

◢  Non ci rinuncio, e via di esercizi fisici, dieta stretta, facciamo la cernita tra internet, farmacia o erboristeria. Le proviamo tutte o quasi, dieta equilibrante, disintossicante, dieta liquida, pasti pronti o qualsiasi altra cosa che prometta e dia l’aria di mantenere il dimagrimento desiderato. Otteniamo anche i risultati a volte, altre invece abbiamo solo sfoltito le nostre finanze e l’entusiasmo dell’inizio ritrovandoci sfiancate, con 5 kg in meno che poi magicamente diventano 7 in più alla fine dell’estate.

Modificare le nostre abitudini non è mai semplice, se davvero riteniamo che abbiamo dei kg in più e desideriamo ritrovare la forma e l’energia che desideriamo è fondamentale partire da un banale ma essenziale e accurato esame della nostra realtà: la nostra età, il nostro tipo di vita, la nostra storia e la storia del nostro peso e solo infine le nostre abitudini alimentari e gli eventuali kg o cm in più.

Non sempre possiamo farlo completamente da soli e diffidiamo da chi propone soluzioni infallibili o quasi a prescindere da tutto questo.
Non esistono formule magiche nemmeno nell’alimentazione.
Esistono pochi principi che sicuramente sono validi per tutti ma tutto il resto deve essere personalizzato o se preferite, personale.
Non solo nel prodotto finale (dieta, piano o programma alimentare, ecc.) ma anche nel modo di arrivarci.

Ma le regole ci piacciono o almeno qualche regola serve sempre, quindi poche ma buone.

◢ Mangiare, nel senso di non digiunare e non saltare i pasti e di masticare. Il digiuno per quanto breve porta a perdita di liquidi ed eventualmente a perdita di massa magra e solo per questo vediamo il peso che scende sulla bilancia. Inoltre più tempo passa tra un pasto e l’altro e più facilmente quando mangiamo la pancia si gonfia (e non importa se mangiamo una mela o 1 panino).

◢ Di conseguenza è importante mantenere un minimo di regolarità o meglio ritmo dei pasti (dove per pasti si intende anche uno spuntino). 

◢Variamo il più possibile i cibi mantenendo l’apporto di tutti i principi nutrizionali, altrimenti detto non eliminiamo nessun gruppo di alimenti in toto. 

◢Se decidiamo di fare cambiamenti, facciamolo in modo graduale, le modifiche improvvise e drastiche mettono in allarme il nostro organismo.

◢ Manteniamo il piacere del cibo e dei suoi sapori, e non scordiamo che la nostra alimentazione è strettamente intrecciata con tutti gli altri aspetti della nostra vita. Quindi non è detto che la dieta o il consiglio che è andato bene per l’amica vada bene anche per noi, l’unico trucco valido è capire cosa va bene per noi stessi.

Ma, infine, proprio perché di solito arriva alla fine la cosa che più desideriamo abbia attenzione:

Facciamo attenzione ai bambini e alle bambine in particolare in quella delicata età preadolescenziale. Imitano, assorbono i gesti, i comportamenti e le intenzioni ancor più delle parole degli adulti, in tutti gli ambiti, quello alimentare non è escluso. I bambini non vanno messi a dieta, e se per qualsiasi esigenza (patologie o sovrappeso o addirittura obesità) ne avessero effettivamente necessità, vanno accompagnati delicatamente e con estrema serietà e attenzione.

 

In sintesi: Prova costume ovvero dimagrire per l’estate